Il parquet è senza dubbio una delle pavimentazioni più diffuse negli ambienti domestici.

Grazie alla sua origine naturale, alle sfumature del materiale ed in generale alla sua inconfondibile bellezza, il legno è diventato negli anni un fedele compagno di viaggio che ci ha accompagnato lungo tutta la nostra vita “domestica”. Le caratteristiche e le particolarità di questa pavimentazione ne fanno una superficie perfetta per qualsiasi ambiente che tuttavia necessita di una manutenzione più attenta e curata per favorirne la massima durata in termini di bellezza e splendore.

Per prima cosa, il legno, essendo un materiale naturale e perciò vivo, ha bisogno di alcune condizioni ambientali specifiche costituite dal cosiddetto ambiente ottimale: per il legno si parla di un ambiente con temperatura compresa tra i 16° C ed i 22° C e con un’umidità relativa che oscilla tra il 45% ed il 60%. In più, per evitare che il legno si ossidi e che si scurisca con il tempo, è consigliato mantenere l’ambiente arieggiato e mai troppo esposto al luce del sole, affinché la pavimentazione conservi il più possibile il suo stato iniziale.

Per quanto riguarda la pulizia, il parquet ha bisogno ancora una volta di prodotti e tempistiche precise che vi aiuteranno a preservarne le caratteristiche. La prima cosa da sapere quando si decide di pulire un pavimento in parquet riguarda il fatto che il legno non è poi così portato ad essere lavato con litri e litri di acqua e detersivo: usare troppa acqua (per esempio con il mocio) e dei detersivi invasivi e non indicati per i pavimenti in legno sono le classiche azioni che potrebbero portare il parquet a rovinarsi in breve tempo. Per evitare perciò che il legno si gonfi riempiendosi di acqua (si sa, l’acqua passa dappertutto), è necessario creare una tabella di marcia delle pulizie del parquet, così da evitare di pulirlo troppo, troppo poco o nel modo sbagliato.

Le pulizie ordinarie vanno perciò eseguite in due semplici modi: con l’aspirapolvere o scope con setole naturali per una pulizia costante, mentre per pulizie a cadenza dilatata, noi non possiamo che consigliarvi il nostro Lavapavimenti Nheat.

Il nuovo NHEAT MC2 X5, tramite un processo esotermico, trasferisce il calore dalla piastra di alluminio al panno di microfibra sottostante, creando calore ed energia sufficiente per pulire il proprio pavimento. Usando poca acqua (con un risparmio del 90%), che viene trasformata in calore (non vapore!), si creeranno le condizioni perfette per pulire il proprio pavimento in legno senza letteralmente annacquarlo e di conseguenza rovinarlo. Grazie all’apposito serbatoio ed al misurino incorporato nel kit, Nheat vi aiuterà a a pulire a fondo il vostro pavimento (il 99,9% di batteri rimossi) con il minor spreco di acqua e detersivi.

Grazie al suo peso leggero e la sua autonomia di 10 minuti, pulire il vostro parquet non sarà mai stato più piacevole. Con Nheat basta il calore!